Villa Grock

 

VILLA GROCK (VILLA BIANCA)

Posta nella zona denominata Cascine Villa Grock è una delle residenze più particolari dell'intero Ponente ligure, talmente legata alla personalità del suo proprietario che non si può scrivere di villa Grock senza prima descrivere Grock, il più grande clown del suo tempo.
Charles Adrien Wettach è stata una vera e propria star, in un'epoca in cui l'idea di svago non esisteva e l'arrivo del circo in città rappresentava, se non l'unica, la più grande attrazione.
Villa Grock (in origine villa Bianca in onore della figliastra), che l'artista svizzero volle costruire dirigendo personalmente i lavori iniziati negli anni '20, è concepita come un circo ma con la sua architettura imponente rappresenta la stabilità e l'appartenenza all'alta borghesia che aveva inseguito per un'intera vita da nomade. Ricca di particolari, simboli che richiamano alla sua arte, alla mitologia e all'esoterismo.
Il soffitto del porticato, all'ingresso dell'abitazione raffigura un cielo stellato, riferimento che poteva appartenere alla massoneria di cui Grock faceva parte o poteva semplicemente assumere un significato simbolico, come se entrando tornasse dalla vita nomade, passando sotto le stelle e uscendo ci ripassasse facendo l'esatto opposto.
Il giardino presenta una vegetazione che andava di moda in quei tempi, con piante esotiche importate e ripiantate quasi a confondersi con la vegetazione rivierasca.
Una testimonianza della vita turbolenta di Grock si trova ai lati di una delle fontane, posta ai piedi della villa, dove è incisa la scritta in latino Per Aspera Ad Astra, attraverso le asperità alle stelle.
Significative le sculture di cornucopie, richiamo alla mitologia greca e simbolo di abbondanza, poste ai lati del laghetto artificiale costruito con al centro un pontino secondo i criteri dell'architettura orientale.  Oriente che si ritrova in uno dei locali del primo piano, la stanza giapponese decorata da dipinti con origami.
Nella stanza a fianco si trova una galleria di foto del celebre clown e uno spartito, composizione dello stesso Grock. L'artista svizzero era infatti eclettico e polistrumentista e durante il suo numero che arrivò a durare cinquanta minuti faceva ampio sfoggio del suo talento musicale.
La casa all'interno è vuota. L'intero mobilio è stato battuto in varie aste in tutto il mondo dopo la vendita da parte della figliastra nel 1975. Molte delle stanze nei due piani visitabili appaiono come normali camere da letto, ma la ricchezza di particolari come per il giardino vale anche per la casa. Appare interamente costruita con l'idea del tendone da circo. Al secondo piano infatti, ai lati della stanza con contorni blu riservata ai bambini tanto desiderati ma mai arrivati, si trova un corridoio concepito come se chi ci si trovasse, fosse dietro al palcoscenico.
Così come il suo padrone, la casa ha subìto molte vicissitudini. Nel 1975 la figliastra Bianca la mise in vendita. Fu comprata da alcuni privati con la folle idea di farne un residence o mini appartamenti. Fortunatamente l'intervento delle Belle Arti prima e della provincia in seguito, che l'acquistò nel 2001, ha restituito ai cittadini un patrimonio storico fondamentale.
Il completo restauro del giardino e della palazzina, costato circa quattro milioni di Eu, è stato ultimato nel 2010 dalla provincia in collaborazione con la fondazione Carige e del ministero dei beni culturali.
Attualmente villa Grock è visitabile durante il fine settimana. Quando il restauro sarà ultimato la struttura sarà arricchita dai cimeli del clown e adibita a museo.

Fonte: www.imperia.mentelocale.it

 

Cucina appartamento n.1 Veduta panoramica di Imperia Camera da letto appartamento n.2 Oneglia - Piazza Edmondo de Amicis Cucina appartamento n.5 Scorcio Centro Storico Parrasio Veduta Spiagge Borgo Marina Piazza De Amicis - Biblioteca Civica Appartamento n.20 Appartamento n.27 Panorama Autunnale dal Molo Lungo Appartamento n.17 Porticciolo Calata Cuneo in notturna Camera da letto appartamento n.4 Porticciolo calata Cuneo Vista mare dalla Passeggiata degli Innamorati Appartamento n.27 Appartamento n.7 Spiagge Borgo Marina Basilica san Maurizio Camera da letto appartamento n.3 Cucina appartamento n.6 Vaso di gerani e fragole nella terrazza comune Camera da letto appartamento n.5 Giardini Parco Urbano Cucina appartamento n.10 Camera da letto appartamento n.1 Piazzetta sant'Antonio Modellino di imbarcazione al Museo Navale Camera da letto appartamento n.6 Camera da letto appartamento n.9 Villa Grock Cucina appartamento n.9 Parrasio Vista Duomo san Maurizio Banco Pescheria in via F.Cascione Pianta di aloe della Passeggiata degli innamorati Cucina appartamento n.3 Angoletto di vasi sulla terrazza comune Spiaggia del Parco Urbano Veduta Borgo Foce Appartamento n.18 Museo dell'Olivo ad Oneglia Particolare del Parco città di Rosario Particolare del Parco città di Rosario Spiagge di Borgo Marina Bouganville alla Marina di Porto Maurizio Chiesetta Maris Stella Baretto GIardinetti in Piazza della Vittoria Veduta del Mare dal Molo Lungo